Pensiero logico: lo sviluppo della logica

Emicrania

Ogni giorno ci troviamo di fronte a una moltitudine di compiti, la cui soluzione richiede la nostra capacità di pensare in modo logico. La logica come capacità di pensare e ragionare in modo coerente e coerente, è richiesta in molte situazioni della vita, iniziando con la risoluzione di complessi problemi tecnici e di business, finendo con convincenti interlocutori e facendo acquisti nel negozio.

Ma nonostante l'alta necessità di questa abilità, spesso facciamo errori logici senza saperlo. In effetti, tra molte persone c'è un'opinione secondo cui è possibile pensare correttamente sulla base dell'esperienza di vita e del cosiddetto buon senso, senza usare le leggi e le tecniche speciali di "logica formale". Per realizzare semplici operazioni logiche, affermazioni di giudizi elementari e conclusioni semplici, può anche venire il buon senso, e se hai bisogno di sapere o spiegare qualcosa di più complicato, il buon senso spesso ci porta a delusioni.

Le ragioni di queste idee sbagliate si trovano nei principi di sviluppo e nella formazione dei fondamenti del pensiero logico delle persone, che sono posti nell'infanzia. L'insegnamento del pensiero logico non è condotto in modo mirato, ma è identificato con le lezioni di matematica (per i bambini a scuola o per gli studenti all'università), nonché con la risoluzione e il superamento di vari giochi, test, compiti e puzzle. Ma tali azioni contribuiscono allo sviluppo di solo una piccola parte dei processi del pensiero logico. Inoltre, in modo abbastanza primitivo, ci spiegano i principi per trovare soluzioni ai compiti. Per quanto riguarda lo sviluppo del pensiero logico-verbale (o verbale-logico), la capacità di eseguire correttamente le operazioni mentali, costantemente giungere a conclusioni, quindi per qualche motivo non ci viene insegnato questo. Questo è il motivo per cui il livello di sviluppo del pensiero logico delle persone non è abbastanza alto.

Crediamo che il pensiero logico di una persona e la sua capacità di apprendere dovrebbero essere sviluppati sistematicamente e sulla base di uno speciale apparato terminologico e di strumenti logici. Durante le lezioni di questo corso online, imparerai le tecniche di autoeducazione per lo sviluppo del pensiero logico, familiarizzerai con le principali categorie, principi, caratteristiche e leggi della logica, oltre a trovare esempi ed esercizi per applicare le conoscenze e le competenze acquisite.

Sommario:

Qual è il pensiero logico?

Per spiegare quale sia il "pensiero logico", dividiamo questo concetto in due parti: il pensiero e la logica. Ora diamo la definizione di ciascuno di questi componenti.

Il pensiero umano è un processo mentale di elaborazione delle informazioni e creazione di connessioni tra gli oggetti, le loro proprietà o fenomeni del mondo. Il pensare permette a una persona di trovare connessioni tra i fenomeni della realtà, ma affinché le connessioni trovate riflettano il vero stato delle cose, il pensiero deve essere obiettivo, corretto o, in altre parole, logico, cioè soggetto alle leggi della logica.

La logica, tradotta dal greco, ha diversi significati: "la scienza del pensiero corretto", "l'arte del ragionamento", "discorso", "ragionamento" e persino "pensiero". Nel nostro caso, procederemo dalla definizione più popolare di logica come scienza normativa delle forme, dei metodi e delle leggi dell'attività cognitiva intellettuale umana. La logica studia i modi per ottenere la verità nel processo di cognizione indirettamente, non dall'esperienza sensoriale, ma dalle conoscenze acquisite in precedenza, quindi può anche essere definita come la scienza su come ottenere la conoscenza di output. Uno dei compiti principali della logica è determinare come giungere a una conclusione dalle premesse esistenti e ottenere una vera conoscenza del soggetto della riflessione al fine di ottenere una comprensione più profonda delle sfumature del soggetto studiato del pensiero e delle sue correlazioni con altri aspetti del fenomeno preso in considerazione.

Ora possiamo definire il pensiero più logico.

Il pensiero logico è un processo di pensiero in cui una persona utilizza concetti e costruzioni logici, che sono caratterizzati da evidenza, prudenza e il cui scopo è ottenere una conclusione ragionevole dalle premesse esistenti.

Inoltre ci sono diversi tipi di pensiero logico, li elenchiamo, iniziando dal più semplice:

Pensiero figurativo

Pensiero dell'immagine-logica (pensiero figurativo-visivo) - vari processi di pensiero del cosiddetto problem solving "figurativo", che implica una rappresentazione visiva della situazione e l'operare con le immagini dei suoi oggetti costitutivi. Il pensiero visivo e figurativo, in sostanza, è sinonimo della parola "immaginazione", che ci consente di ricreare più chiaramente e chiaramente la diversità delle varie caratteristiche reali di un oggetto o di un fenomeno. Questo tipo di attività mentale umana si forma durante l'infanzia, a partire da circa 1,5 anni.

Per capire come è sviluppato questo tipo di pensiero nella tua mente, ti suggeriamo di superare il test del QI "Matrici di Corvo Progressive"

The Raven Test è una scala di matrici progressive per valutare il QI e le abilità mentali, oltre al pensiero logico, sviluppato nel 1936 da John Raven in collaborazione con Roger Penrose. Questo test può fornire la valutazione più oggettiva del QI delle persone testate, indipendentemente dal loro livello di istruzione, classe sociale, tipo di attività, lingua e caratteristiche culturali. Cioè, è probabile che affermi che i dati ottenuti come risultato di questo test da due persone provenienti da diverse parti del mondo valuteranno ugualmente il loro QI. L'obiettività della valutazione è assicurata dal fatto che la base di questo test è composta esclusivamente da immagini di figure, e poiché le matrici di Raven sono tra i test di intelligenza non verbale, i suoi compiti non contengono testo.

Il test è composto da 60 tavoli. Ti verranno offerti disegni con figure collegate tra loro da una certa dipendenza. Una cifra non è sufficiente, è indicata nella parte inferiore dell'immagine tra 6-8 altre figure. Il tuo compito è stabilire uno schema che colleghi le figure nella figura e indicare il numero della figura corretta, scegliendo tra le opzioni offerte. Ogni serie di tabelle contiene compiti di difficoltà crescente, mentre allo stesso tempo la complessità del tipo di attività viene osservata da una serie all'altra.

Pensiero logico astratto

Il pensiero logico-astratto è la commissione del processo di pensiero con l'aiuto di categorie che non si trovano in natura (astrazioni). Il pensiero astratto aiuta una persona a modellare relazioni non solo tra oggetti reali, ma anche tra rappresentazioni astratte e immaginative che il pensiero stesso ha creato. Il pensiero logico-astratto ha diverse forme: il concetto, il giudizio e il ragionamento, di cui puoi imparare di più nelle lezioni del nostro allenamento.

Pensiero logico-verbale

Il pensiero logico-verbale (pensiero logico-verbale) è uno dei tipi di pensiero logico, caratterizzato dall'uso di mezzi linguistici e costrutti linguistici. Questo tipo di pensiero implica non solo l'uso sapiente dei processi mentali, ma anche la conoscenza competente del loro modo di parlare. Il pensiero verbale-logico è necessario per noi per parlare in pubblico, scrivere testi, condurre dispute e in altre situazioni in cui dobbiamo esprimere i nostri pensieri usando il linguaggio.

Applicazione logica

Pensare con gli strumenti della logica è necessario in quasi tutti i campi dell'attività umana, compresi nell'esatto e nelle discipline umanistiche, in economia e affari, retorica e oratoria, nel processo creativo e nell'invenzione. In alcuni casi, viene utilizzata una logica rigorosa e formale, ad esempio in matematica, filosofia e ingegneria. In altri casi, la logica fornisce alla persona solo tecniche utili per ottenere una conclusione ragionevole, ad esempio in economia, storia o semplicemente in normali situazioni di "vita".

Come già detto, spesso cerchiamo di pensare logicamente a un livello intuitivo. Qualcuno sta bene, qualcuno è peggio. Ma quando si connette un apparato logico, è meglio sapere esattamente quali trucchi mentali usiamo, poiché in questo caso possiamo:

  • Più precisamente per raccogliere il metodo necessario che permetterà di giungere alla conclusione corretta;
  • Pensa più velocemente e meglio - come conseguenza del paragrafo precedente;
  • È meglio esprimere i tuoi pensieri;
  • Evita l'autoinganno e le delusioni logiche,
  • Identificare ed eliminare gli errori nelle conclusioni di altre persone, far fronte a sofismi e demagogia;
  • Applicare gli argomenti necessari per convincere gli interlocutori.

Componenti del pensiero logico

Spesso, l'applicazione del pensiero logico è associata a una rapida soluzione di compiti per la logica e test di passaggio per determinare il livello di sviluppo intellettuale (QI). Ma questa direzione è più connessa al portare operazioni mentali all'automatismo, che è una parte insignificante di ciò che la logica può essere utile all'uomo.

La capacità di pensare logicamente combina una moltitudine di abilità nell'uso di varie azioni mentali e include:

  1. Conoscenza dei fondamenti teorici della logica.
  2. La capacità di eseguire correttamente tali operazioni mentali come: classificazione, specifica, generalizzazione, confronto, analogia e altre.
  3. Uso sicuro di forme chiave di pensiero: il concetto, il giudizio, l'inferenza.
  4. La capacità di argomentare i loro pensieri in conformità con le leggi della logica.
  5. Abilità rapida ed efficace per risolvere complessi problemi logici (sia educativi che applicati).

Naturalmente, tali operazioni di pensiero con l'uso della logica come definizione, classificazione e categorizzazione, prova, confutazione, inferenza, conclusione e molte altre sono utilizzate da ogni persona nella sua attività mentale. Ma li usiamo inconsciamente e spesso con inesattezze senza una chiara idea della profondità e della complessità di quelle azioni mentali che comprendono anche l'atto di pensiero più elementare. E se vuoi che il tuo pensiero logico sia veramente corretto e rigoroso, questo deve essere studiato in modo speciale e mirato.

Come imparare questo?

Il pensiero logico non ci viene dato dalla nascita, può essere solo appreso. Ci sono due aspetti principali della logica di apprendimento: teorico e pratico.

La logica teorica, che viene insegnata nelle università, introduce gli studenti alle principali categorie, leggi e regole della logica.

La formazione pratica mira ad applicare le conoscenze acquisite nella vita. Tuttavia, in realtà, l'addestramento moderno nella logica pratica è solitamente associato al superamento di test diversi e alla risoluzione di problemi per il controllo del livello di sviluppo dell'intelligenza (IQ) e per qualche motivo non influenza l'applicazione della logica nelle situazioni di vita reale.

Per padroneggiare effettivamente la logica, è necessario combinare aspetti teorici e applicati. Le lezioni e gli esercizi dovrebbero mirare alla formazione di un toolkit logico intuitivo e automatico e al consolidamento delle conoscenze acquisite con lo scopo della loro applicazione in situazioni reali.

Secondo questo principio, la formazione online che stai attualmente leggendo è stata compilata. Lo scopo di questo corso è insegnarti a pensare in modo logico e ad applicare metodi di pensiero logico. Le lezioni mirano a conoscere le basi del pensiero logico (thesaurus, teorie, metodi, modelli), le operazioni mentali e le forme di pensiero, le regole del ragionamento e le leggi della logica. Inoltre, ogni lezione contiene compiti ed esercizi per addestrare l'uso delle conoscenze acquisite nella pratica.

Lezioni di logica

Avendo raccolto una vasta gamma di materiali teorici, oltre a aver studiato e adattato l'esperienza dell'insegnamento delle forme applicate del pensiero logico, abbiamo preparato un certo numero di lezioni per padroneggiare pienamente questa abilità.

Dedicheremo la prima lezione del nostro corso a un argomento complesso ma molto importante: l'analisi logica della lingua. Immediatamente vale la pena di fare una riserva che questo argomento possa sembrare a molti astratto, carico di terminologia, non applicabile nella pratica. Non aver paura! L'analisi logica del linguaggio è la base di ogni sistema logico e del ragionamento corretto. Questi termini che impareremo qui diventeranno il nostro alfabeto logico, senza sapere quale sia semplicemente impossibile andare oltre, ma gradualmente impareremo ad usarlo con facilità.

Un concetto logico è una forma di pensiero che riflette oggetti e fenomeni nei loro attributi essenziali. Esistono diversi tipi di concetti: concreti e astratti, singoli e comuni, collettivi e non collettivi, irrilevanti e correlati, positivi e negativi e altri. Nell'ambito del pensiero logico, è importante essere in grado di distinguere questi tipi di concetti, oltre a produrre nuovi concetti e definizioni, trovare relazioni tra concetti ed eseguire azioni speciali su di essi: generalizzazione, restrizione e divisione. Tutto ciò che impari in questa lezione.

Nelle prime due lezioni abbiamo detto che il compito della logica è quello di aiutarci a passare dall'uso intuitivo del linguaggio, accompagnato da errori e disaccordi, ad un uso più ordinato di esso, privo di ambiguità. La capacità di gestire correttamente i concetti è una delle competenze necessarie. Un'altra abilità altrettanto importante è la capacità di definire correttamente. In questa lezione spiegheremo come imparare questo e come evitare gli errori più comuni.

Il giudizio logico è una forma di pensiero in cui qualcosa viene affermato o negato riguardo al mondo che ci circonda, agli oggetti, ai fenomeni, nonché alle relazioni e alle connessioni tra di loro. I giudizi in logica consistono nel soggetto (che è discusso nel giudizio), nel predicato (che si riferisce al soggetto), nel legamento (che collega il soggetto e il predicato) e in un quantificatore (il volume del soggetto). I giudizi possono essere di vario tipo: semplici e complessi, categorici, generali, particolari, isolati. Anche le forme di connessione tra soggetto e predicato sono diverse: equivalenza, intersezione, subordinazione e compatibilità. Inoltre, nel quadro di giudizi composti (complessi) possono esserci i propri bundle, che definiscono altri sei tipi di giudizi complessi. La capacità di pensare logicamente implica la capacità di costruire correttamente vari tipi di giudizi, di comprenderne gli elementi strutturali, le caratteristiche, le relazioni tra i giudizi, e anche di verificare se il giudizio è vero o falso.

Prima di passare all'ultima terza forma di pensiero (inferenza), è importante capire quali leggi logiche esistono o, in altre parole, regole oggettivamente esistenti per costruire il pensiero logico. Il loro scopo, da un lato, è quello di aiutare a costruire conclusioni e argomenti, e dall'altro, per prevenire errori e incongruenze logiche associate al ragionamento. Questa lezione prenderà in considerazione le seguenti leggi della logica formale: la legge dell'identità, la legge del mezzo escluso, la legge della contraddizione, la legge della ragione sufficiente, così come le leggi di Morgan, le leggi del ragionamento deduttivo, la legge di Clavius ​​e le leggi della divisione. Dopo aver studiato gli esempi ed eseguito esercizi speciali, imparerai ad utilizzare ciascuna di queste leggi in modo mirato.

L'inferenza è la terza forma di pensiero in cui da una, due o più sentenze, chiamate premesse, segue un nuovo giudizio, chiamato conclusione o conclusione. L'inferenza è divisa in tre tipi: deduttivo, induttivo e inferenziale per analogia. Quando il ragionamento deduttivo (deduzione) della regola generale è una conclusione per un caso particolare. L'induzione è una conclusione in cui una regola generale deriva da diversi casi particolari. Nelle conclusioni per analogia sulla base della somiglianza degli oggetti in alcuni segni, si giunge alla conclusione sulle loro somiglianze in altri segni. In questa lezione, imparerai tutti i tipi e sottotipi di inferenza, imparerai come costruire una varietà di relazioni causali.

Questa lezione sarà dedicata alle inferenze multi-riferimento. Come nel caso delle inferenze con frame singolo, tutte le informazioni necessarie in forma nascosta saranno già presenti nei locali. Tuttavia, poiché ora ci saranno molti pacchi, i metodi di estrazione diventeranno più complessi, e quindi le informazioni ottenute nella conclusione non sembreranno banali. Inoltre, va notato che esistono molti tipi diversi di inferenze multipartitiche. Ci concentreremo solo sui sillogismi. Si distinguono per il fatto che hanno dichiarazioni attributive categoriali nelle premesse e nella conclusione e, in base alla presenza o all'assenza di alcune proprietà degli oggetti, ci permettono di concludere che hanno altre proprietà.

Nelle lezioni precedenti abbiamo parlato di varie operazioni logiche che sono una parte importante di qualsiasi ragionamento. Tra questi c'erano operazioni su concetti, definizioni, giudizi e conclusioni. Significa che al momento dovrebbe essere chiaro in che cosa consistono i componenti del ragionamento. Tuttavia, non abbiamo trattato in alcun modo domande su come il ragionamento in generale possa essere organizzato e quali tipi di ragionamento possano essere in linea di principio. Questo sarà l'argomento dell'ultima lezione. Per cominciare, il ragionamento è diviso in deduttivo e credibile. Tutti i tipi di conclusioni discusse nelle lezioni precedenti: conclusioni logico-quadrate, conversioni, sillogismi, entimemi, soriti, sono precisamente ragionamenti deduttivi. La loro caratteristica distintiva è che le assunzioni e le conclusioni in esse sono collegate da una stretta relazione logica, mentre nel caso di un ragionamento plausibile non esiste tale connessione. Innanzitutto, parliamo di più del ragionamento deduttivo.

Come prendere lezioni?

Le lezioni stesse con tutti gli esercizi possono essere completate in 1-3 settimane, avendo imparato materiale teorico e praticato un po '. Ma per lo sviluppo del pensiero logico, è importante impegnarsi in modo sistematico, leggere molto e allenarsi costantemente.

Per ottenere il massimo effetto, ti consigliamo di leggere prima tutto il materiale, trascorrendo 1-2 ore su di esso. Quindi segui 1 lezione ogni giorno, facendo gli esercizi necessari e seguendo le raccomandazioni suggerite. Dopo aver imparato tutte le lezioni, impegnarsi in un'efficace ripetizione di questa tecnica per memorizzare a lungo il materiale. Quindi prova più spesso ad applicare le tecniche del pensiero logico nella vita, quando scrivi articoli, lettere, nella comunicazione, nelle dispute, nel mondo degli affari e anche nel tempo libero. Sostieni le tue conoscenze leggendo libri e libri di testo, nonché con l'aiuto di materiale aggiuntivo, che sarà discusso di seguito.

Materiale aggiuntivo

Oltre alle lezioni di questa sezione, abbiamo cercato di trovare un sacco di materiale utile sull'argomento preso in considerazione:

  • Compiti logici;
  • Test per il pensiero logico;
  • Giochi logici;
  • Le persone più intelligenti della Russia e del mondo;
  • Video tutorial e masterclass.

Così come libri e libri di testo, articoli, citazioni, corsi di formazione ausiliari.

Libri e libri di testo sulla logica

In questa pagina abbiamo selezionato libri e libri di testo utili che ti aiuteranno ad approfondire la tua conoscenza della logica e del pensiero logico:

  • "Logica applicata". Nikolay Nikolaevich Nepeivoda;
  • "Un libro di testo di logica." Georgy Chelpanov;
  • "Logica: appunti di lezione". Dmitry Shadrin;
  • "Logic. Corso di formazione "(complesso educativo). Dmitry Alekseevich Gusev;
  • "Logica per avvocati" (raccolta di compiti). AD Getmanova;
  • "Logic. Libro di testo per scuole di diritto. VI Kirillov, A.A. Starchenko
  • "Logic. Libro di testo per la scuola superiore. Vinogradov S.N., Kuzmin A.F.
  • "Logic. Un libro di testo per le facoltà umanistiche. A.A.Ivin
  • "Logica". Ivanov E.A.
  • E altri

Articoli sul pensiero logico

Fai inoltre attenzione alla sezione "Logica e intelligenza" del nostro blog, in cui raccogliamo materiali interessanti su questo argomento, tra cui:

corsi di formazione

La formazione e lo sviluppo del pensiero logico possono essere completati dalla seguente formazione, che puoi passare gratuitamente sul nostro sito web:

1. La memoria e l'attenzione sono abilità importanti per il pensiero logico che permetteranno di concentrarsi su un gran numero di oggetti mentali su cui vengono eseguite le operazioni logiche.

2. Il pensiero creativo unito alla logica ti darà l'opportunità non solo di costruire le giuste conclusioni, ma di cercare soluzioni non standard in cui la logica è "bloccata".

3. L'oratoria e le abilità di scrittura formano il pensiero logico-verbale e permettono anche di mettere in pratica le conoscenze acquisite in questo corso.

4. Il conteggio orale e la lettura rapida sono adatti per lo sviluppo e la formazione di abilità intellettuali.

5. La psicologia umana è utile per comprendere il pensiero logico, perché è la psicologia come una scienza che studia le operazioni mentali, i motivi e gli stimoli di una persona.

citazioni

Molte persone fantastiche hanno parlato del pensiero logico, ecco alcune citazioni che abbiamo considerato rilevanti in questa formazione.

Penso, quindi, esisto (o in latino Cogito, ergo sum, o nell'originale in francese, Je pense, donc je suis) - Rene Descartes

Solo poche persone pensano logicamente. Per la maggior parte, siamo prevenuti, prevenuti, infettati da opinioni preconcette, dalla gelosia, dal sospetto, dalla paura, dall'orgoglio e dall'invidia - Dale Carnegie

La logica che sola può dare autenticità è uno strumento di prova - Henri Poincaré

La logica è l'anatomia del pensiero - John Locke

La logica non è identica alla conoscenza, anche se la sua area coincide con l'area della conoscenza. La logica è il giudice e il giudice comune di tutte le ricerche private. Non è destinato a trovare prove; determina solo se le prove sono state trovate o meno. La logica non osserva, non inventa, non apre - giudica. Quindi, la logica è la scienza delle partenze della mente, che serve a valutare le prove; è un insegnamento sul processo di transizione dalle verità conosciute alle incognite, così come su tutte le altre azioni mentali, perché aiutano questo processo - John Stuart Mill

La saggezza è la più accurata di tutte le scienze. È possibile commettere errori in un modo diverso, si può fare la cosa giusta solo in un modo, quindi il primo è facile e il secondo è difficile; facile da perdere, difficile da colpire - Aristotele

Vi auguriamo successo nel padroneggiare l'abilità del pensiero logico!

Esempi e applicazioni del pensiero umano astratto

Nel processo di conoscenza del mondo, una persona è confrontata con valori esatti, quantità, definizioni.

Tuttavia, per fare un quadro completo di un fenomeno, questo spesso non è sufficiente.

Inoltre, è spesso necessario operare con dati sconosciuti o imprecisi, generalizzare e sistematizzare informazioni su particolari proprietà, costruire varie ipotesi e congetture.

In questi casi, la persona usa il pensiero astratto.

Astrazione - cosa c'è nella psicologia?

L'astrazione è un processo di cognizione in cui c'è una distrazione da proprietà non essenziali, parametri, relazioni di fenomeni o oggetti al fine di rivelare i loro schemi generalizzanti più importanti.

In altre parole, questa è una generalizzazione che può essere fatta su oggetti o fenomeni, processi, che distolgono da alcune delle loro proprietà.

I seguenti concetti sono associati all'astrazione:

  1. Logica astratta Riflette la capacità di una persona di ragionare, pensare, costruire affermazioni, usando dati non specifici, ma concetti.
  2. Le immagini astratte sono immagini che non corrispondono a nessun soggetto reale.
  3. Conclusioni astratte - un pensiero che si è formato sulla base di diversi giudizi su qualcosa.

Leggi qui i punti principali e le idee della psicologia della Gestalt.

Concetto di pensiero astratto

Cos'è il pensiero astratto in parole semplici? Cosa significa il pensiero astratto?

Prima di considerare il pensiero astratto in dettaglio, si dovrebbe notare che esistono i seguenti tipi di pensiero:

    Pratico (visivamente efficace) - si basa su impressioni dai sensi, dalle immagini primarie di determinati fenomeni. In questo caso, la situazione si trasforma quando si tratta di oggetti diretti.

  • Visual figurativo: non si basa su fenomeni e oggetti reali, ma sulle loro immagini secondarie, ad esempio immagini, piani schematici.
  • Riassunto-logico - pensiero, in cui si forma il pensiero finale nel processo di operare con concetti astratti.
  • Astratto-simbolico - in cui esiste una percezione dell'informazione trasmessa attraverso vari simboli.
  • Inoltre, tutta l'attività mentale di una persona può essere rappresentata nella forma delle seguenti operazioni mentali:

    1. Analisi. Separazione del tutto in parti. In questo caso, la conoscenza del tutto è raggiunta attraverso uno studio più approfondito delle sue singole parti.
    2. Sintesi. La connessione di parti frammentate in una sola.
    3. Generalizzazione. La selezione di caratteristiche comuni che sono inerenti a fenomeni o oggetti, seguita dalla loro unione su questa base.
    4. Classificazione. Disunione e raggruppamento di fenomeni o oggetti in classi (gruppi) sulla base di entrambe le caratteristiche comuni e le loro differenze.
    5. Astrazione. Determinazione delle proprietà di fenomeni o oggetti, in base alle loro caratteristiche comuni con un'astrazione di una volta da alcune altre delle loro qualità che sono insignificanti in questa situazione.

    In termini semplici, il pensiero astratto viene attivato quando una persona non ha informazioni precise, buoni esempi, non contatta oggetti reali, ma è costretta a speculare e trarre alcune conclusioni.

    Tale pensiero è inerente a scienziati teorici, matematici, economisti, programmatori.

    Assimilano le informazioni sotto forma di valori numerici, codici e trasformano usando le formule e le operazioni matematiche - cioè, lavorano con ciò che è impossibile vedere, toccare, ascoltare, percepire con l'aiuto dei sensi.

    forma

    Ci sono tali forme di pensiero astratto:

    1. Concept. In questa forma di pensiero, viene determinata una proprietà comune inerente agli oggetti che hanno anche alcune differenze. Ad esempio: il telefono. I telefoni possono essere tattili, a pulsante o persino a disco, fatti di materiali diversi, hanno funzioni aggiuntive completamente diverse: torcia elettrica, videocamera o infrarossi, ma astratti da queste differenze, puoi distinguere la loro funzione comune: effettuare chiamate.
    2. Giudizio. Lo scopo del giudizio è di ottenere qualcosa da confermare o negare. In questo caso, il giudizio può essere sia semplice che complesso. Non c'è acqua nella tazza: questa è una proposta semplice. Non è ambiguo e breve, non ci sono azioni o fenomeni aggiuntivi in ​​esso. Un esempio di un giudizio complesso: la coppa fu rovesciata, l'acqua fuoriesce.
    3. Inferenza. Questa forma è un pensiero basato su due o più giudizi.

    L'inferenza consiste di tre fasi: una premessa (giudizi iniziali), una conclusione (processo di pensiero logico su giudizi iniziali) e una conclusione (un giudizio finale formato).

    esempi

    Un buon esempio di pensiero astratto è la matematica.

    Quando risolviamo degli esempi, operiamo solo con i numeri, non avendo idea di quali argomenti di cui stiamo parlando - avendo in vista solo alcune quantità digitali.

    Tuttavia, eseguendo determinate azioni con questo valore e arrivando a qualche conclusione.

    Inoltre, il pensiero astratto si manifesta nella pianificazione. Una persona si pone degli obiettivi, calcola i propri passi e le possibili situazioni a cui porterà.

    In questo caso, la situazione prevista non esiste nella realtà, ma sulla base delle conclusioni della vita di una persona diventa più prevedibile, mirata e organizzata.

    Tuttavia, il pensiero astratto non porta sempre a una corretta valutazione della situazione.

    Ad esempio, una donna che ha un'esperienza negativa con diversi partner maschili può giudicare che tutti i maschi hanno certe qualità negative: pigrizia, maleducazione, indifferenza.

    Come sviluppare?

    L'applicazione del pensiero astratto da parte di un bambino inizia all'età prescolare.

    Di norma, questo coincide con il momento in cui inizia a parlare.

    Paragona i suoi giocattoli, trova le differenze di un tipo di animali dagli altri, impara a scrivere e a contare.

    Durante il periodo scolastico, pensare con fiducia all'astratto è già una necessità, dal momento che compaiono materie come matematica e fisica.

    Inoltre, più attenzione è stata dedicata allo sviluppo dell'astrazione durante l'infanzia, più facilmente una persona usa questo tipo di pensiero e in età adulta.

    Il pensiero astratto sviluppato dà a una persona i seguenti vantaggi:

    1. Riflessione del mondo senza bisogno di contatto con oggetti reali. Una persona può operare con qualsiasi dato senza la necessità di usare i sensi.
    2. Generalizzazione dei fenomeni. Ciò consente di ottenere e utilizzare in modo più efficace le proprie conoscenze in varie situazioni. Una persona riceve qualsiasi informazione, la sintetizza con conoscenze già esistenti e successivamente la ricorda meglio e la estrae dalla memoria.
    3. Una chiara dichiarazione di pensieri. I processi di pensiero possono verificarsi anche senza dialogo interno, ma il giudizio finale si trasforma facilmente in discorso.

    Sebbene lo sviluppo del pensiero astratto nell'infanzia sia di grande importanza, è persino possibile per un adulto addestrarlo eseguendo determinati esercizi.

    È importante che siano sistematici: solo le classi regolari possono portare a risultati tangibili.

    compiti

    Compiti per il pensiero astratto:

    1. Venendo agli ossimori. È necessario trovare diverse frasi in cui le parole saranno opposte nel significato: per esempio, la neve nera, il fuoco freddo, l'oscurità luminosa.
    2. Lettura inversa Questo esercizio richiede la lettura del libro d'arte nei capitoli in ordine inverso, cercando di determinare esattamente che cosa la storia abbia avuto inizio nel libro che ha preceduto questo o quell'evento.

    Questo è un esercizio piuttosto difficile, quindi è meglio prendere pezzi con una trama semplice.

  • Funzioni Dovresti pensare al numero massimo possibile di modi per applicare questa o quella cosa - ad esempio, puoi scrivere una lettera su un pezzo di carta, farne una busta, accendere un fuoco con esso, ecc.
  • Analisi della comunicazione. Alla sera, devi immaginare le persone con le quali hai comunicato durante il giorno, ricordando non solo il contenuto della conversazione, ma anche il tono, la postura e i gesti dell'interlocutore, l'espressione facciale e l'ambiente circostante e riproduci il dialogo nella memoria il più dettagliato possibile.
  • Lettera iniziale Dovresti scrivere qualsiasi lettera su un pezzo di carta e per un certo periodo di tempo cercare di ricordare il numero massimo di parole che iniziano con questa lettera.
  • al contenuto ↑

    astraendo

    L'astrazione in psicologia è così focalizzata sull'attenzione di una persona su una particolare situazione, in cui la percepisce dalla terza posizione, cioè, non partecipando ad essa, essendo al di sopra di essa.

    L'astrazione imposta la direzione generale, aiuta a formulare un obiettivo più correttamente, scartare fattori non pertinenti in una situazione, concentrandosi su sfumature più importanti.

    La mancanza di capacità di astrazione da una situazione può portare allo stress, un senso di insoddisfazione morale, scarsa autostima e problemi di comunicazione.

    Come imparare ad astrarre?

    Usando tecniche psicologiche non molto complesse, puoi imparare ad astrarre da ciò che potrebbe impedirti di fissare i tuoi obiettivi e raggiungerli:

    Dalla società

    Una lunga permanenza nella stessa società può influenzare negativamente una persona come persona - gradualmente le norme sociali di questa società, i modelli di pensiero e le percezioni di certe situazioni gradualmente entrano nella sua vita. Ciò riduce la flessibilità del comportamento e della risposta in diverse situazioni.

    Per liberarti dalla società, cerca di rimanere più a lungo da solo. Allo stesso tempo, cerca di non ricordare ciò che ti circonda. Concentrati sui tuoi desideri.

    Scegli l'occupazione che preferisci: una passeggiata nel bosco, raccogliere funghi, pescare, meditare, leggere un libro - uno che non richiede la presenza di un'altra persona nelle vicinanze.

    Cambia la tua occupazione: nuove esperienze ti distraggono dai soliti schemi e passano alla tua percezione.

    Dall'uomo

    Alcune persone, nonostante il fatto che non siamo percepiti come spiacevoli, possono influenzare in modo significativo la nostra visione del mondo.

    In questo caso, le nostre idee e i nostri desideri possono essere sovrapposti ai desideri di questa persona.

    Per astrarre da una persona in particolare, puoi cambiare temporaneamente la tua cerchia sociale.

    È auspicabile che i nuovi conoscenti si sentano solidali con te e la comunicazione abbia prodotto emozioni piacevoli.

    Analizza come questa persona differisce dalle tue nuove conoscenze e determina le differenze. Puoi anche stare da solo, facendo la tua cosa preferita.

    Da persone sgradevoli

    Succede che devi essere in una società di persone sgradevoli, che non puoi evitare - per esempio al lavoro. Allo stesso tempo, le azioni o il comportamento di queste persone possono rendere difficile concentrarsi sull'attività che viene eseguita.

    Per astrarre da loro, non cercare di escluderli dalla tua attenzione, non percepire il loro linguaggio come qualcosa che può essere fermato, ma immagina che questo sia il rumore di fondo, che può scomparire da solo.

    Ad esempio, puoi spesso non sentire il ticchettio dell'orologio o non meditare su ciò che sta accadendo sullo schermo di un televisore costantemente acceso.

    Dalla situazione

    In situazioni difficili, i tuoi pensieri possono essere confusi e le emozioni interferiscono con l'adozione di decisioni ragionevoli a sangue freddo.

    In questi casi, è necessario concentrarsi sulla respirazione e contare, ad esempio, fino a dieci.

    Una stima reale può arrivare solo con il tempo.

    Prova anche a immaginare che sei lontano da questo posto, o che la situazione accade a un'altra persona. Prova a buttare via le piccole distrazioni, concentrandoti sui problemi più importanti.

    Per aiutare ad imparare ad astrarre si può pianificare in anticipo la propria attività in anticipo, stabilendo chiaramente un obiettivo e seguendolo.

    In ogni situazione, cerca di evidenziare punti importanti e minori - forse per questo dovrai prima analizzare diversi casi e scrivere le conclusioni in un quaderno. Impara la sequenza: non sforzarti di fare diverse cose contemporaneamente.

    Il pensiero astratto è usato da noi in molte situazioni di vita, quindi non si può ignorare la capacità di pensare rapidamente e correttamente in astratto.

    Dai per scontato che i processi mentali siano simili all'esercizio sportivo: gli esercizi regolari ti aiuteranno a sviluppare in modo significativo le tue abilità.

    Informazioni sul pensiero astratto di una persona in questo video:

    Conoscenza del pensiero logico astratto. Fasi di sviluppo del pensiero

    Pensare in psicologia è un processo cognitivo in cui la realtà si riflette in modo generalizzato e indiretto. Indirettamente, significa conoscere alcune proprietà attraverso gli altri, l'ignoto - attraverso il conosciuto.

    Nel processo di sviluppo della psiche, una persona percorre un cammino difficile, passando dal pensiero concreto a un sempre più astratto, dall'oggetto all'interno, classificando il pensiero per forma. In psicologia, ci sono:

    Questo è un tipo di sviluppo umano.

    • Un bambino impara a conoscere il mondo, esplorando oggetti tramite il tatto, il gusto, lo smantellamento, la rottura, la dispersione, il lancio, l'osservazione, ecc., Cioè attraverso azioni pratiche. Queste sono manifestazioni del pensiero visivo-efficace, il suo periodo è approssimativamente da 1 anno a 3 anni.

    • In futuro, il pensiero figurativo-visivo è connesso, che è ancora basato su uno studio pratico della realtà, ma già utilizza le immagini che crea e memorizza. Queste immagini potrebbero non essere basate su sensazioni specifiche (ad esempio, eroi delle fiabe). Questo è il pensiero presentato sotto forma di immagini e rappresentazioni basate sulla percezione visiva, tattile, uditiva. Il picco del pensiero figurativo-visivo cade nell'età di circa 4-7 anni, ma è anche preservato negli adulti.

    • Il prossimo stadio è il pensiero figurativo. In questa fase, le immagini nascono con l'aiuto dell'immaginazione o recuperate dalla memoria. Nel caso del pensiero figurativo, è coinvolto l'emisfero destro del cervello. A differenza del pensiero figurativo-visivo, le costruzioni verbali e i concetti astratti sono ampiamente usati nel pensiero immaginativo.

    • Infine, nel pensiero logico-astratto vengono usati simboli, numeri e concetti astratti che non sono percepiti dai nostri sensi.

    Pensiero astratto

    Il pensiero astratto si occupa della ricerca e dell'istituzione di leggi generali inerenti alla natura e alla società umana. Il suo obiettivo è quello di riflettere attraverso concetti e ampie categorie di alcune connessioni e relazioni comuni. In questo processo, le immagini e le rappresentazioni sono secondarie, aiutano solo a riflettere in modo più accurato.

    Grazie allo sviluppo del pensiero astratto, possiamo percepire un'immagine comune e olistica di fenomeni ed eventi, non concentrandoci sui dettagli, astratti da essi. Andando in questo modo, puoi andare oltre i confini delle solite regole e fare una svolta scoprendo qualcosa di nuovo.

    Lo sviluppo del pensiero astratto è stato notevolmente facilitato dalla creazione di un sistema linguistico. Le parole sono state assegnate a oggetti, astrazioni e fenomeni. Il significato insito nelle parole, è diventato possibile riprodurre, indipendentemente dalle situazioni associate a questi oggetti e alle loro proprietà. La parola ci ha permesso di includere l'immaginazione, di rappresentare nella mente dell'uno o dell'altro e rafforzare le capacità di riproduzione.

    Il pensiero astratto riflette la realtà sotto forma di concetti, giudizi e conclusioni.

    • Il concetto riflette e integra oggetti, fenomeni e processi attraverso qualsiasi caratteristica essenziale. Divenne la forma primaria e dominante di manifestazione mentale astratta di eventi. Esempi di concetti: "lupo", "studente del 1 ° anno", "gioventù alta".

    • I giudizi negano o confermano fenomeni, oggetti, situazioni, ecc., Rivelano la presenza o l'assenza di qualsiasi connessione tra loro, interazioni. Sono semplici e complessi. Un esempio semplice: "una ragazza gioca con una palla", una complicata - "la luna è uscita da dietro le nuvole, la radura era illuminata".

    • L'inferenza è un processo mentale che ti consente di trarre conclusioni completamente nuove dal giudizio esistente (o dai giudizi). Ad esempio: "Tutti gli alberi di betulla in autunno perdono le foglie, ho piantato un albero di betulla, quindi anche in autunno lascerà le foglie". O il classico: "Tutti muoiono, io sono un uomo, quindi morirò anch'io".

    Il pensiero logico astratto attraverso operazioni logiche con concetti riflette relazioni, relazioni tra oggetti e fenomeni nel mondo che ci circonda. È favorevole alla ricerca di soluzioni insolite per una varietà di compiti, adattandosi a condizioni in costante cambiamento.

    Ci sono alcune caratteristiche inerenti al pensiero logico-astratto:

    - Conoscenza di concetti e criteri, sia esistenti che solo apparentemente esistenti nel mondo reale e la possibilità di utilizzarli.

    - La capacità di analizzare, sintetizzare e sistematizzare le informazioni.

    - La capacità di identificare i modelli del mondo, anche senza interazione diretta con lui.

    - La capacità di formare una relazione causale.

    Il pensiero logico-astratto è la base del processo di apprendimento ed è applicabile in qualsiasi attività cosciente, sia nella scienza che nella vita di tutti i giorni.

    Lo sviluppo del pensiero astratto avviene durante l'infanzia ed è molto importante prestare la dovuta attenzione ad esso. In uno degli articoli successivi parleremo di come sviluppare il pensiero logico-astratto in un bambino in età prescolare.

    La mente flessibile e la ricettività di un bambino in tenera età rendono questo periodo il più ottimale per la pratica. Tuttavia, un adulto può sviluppare le proprie abilità, abilità logiche, migliorare l'ingegno e l'ingegno. Il pensiero logico-astratto aiuta a sviluppare esercizi per identificare schemi, combinando parole basate su una caratteristica comune, qualsiasi attività logica.

    È stato dimostrato che fino alla tarda età possiamo sviluppare le capacità del nostro cervello, migliorando funzioni come il pensiero, l'attenzione, la memoria e la percezione. Le lezioni possono essere svolte in modo divertente usando simulatori di giochi online.

    Il pensiero astratto è quello che è. Forme, tipi, sviluppo

    Una varietà di informazioni sul mondo esterno entra nel nostro cervello attraverso i sensi sotto forma di suoni, odori, sensazioni tattili, immagini visive, sfumature di gusto. Ma questa è una informazione grezza che deve ancora essere elaborata. Ciò richiede l'attività mentale e la sua forma più alta: il pensiero astratto. Permette non solo di fare un'analisi dettagliata dei segnali che entrano nel cervello, ma anche di generalizzarli, sistematizzarli, categorizzarli e elaborare una strategia di comportamento ottimale.

    Il pensiero logico astratto come la forma più alta del processo di pensiero

    Il pensiero umano è il risultato di una lunga evoluzione, nel suo sviluppo ha attraversato diverse fasi. Il pensiero astratto oggi è considerato la sua forma più alta. Forse questo non è l'ultimo passo nello sviluppo dei processi cognitivi umani, ma finora altre forme più avanzate di attività mentale sono sconosciute.

    Tre fasi di sviluppo del pensiero

    La formazione del pensiero astratto è un processo di sviluppo e complicazione dell'attività cognitiva. I suoi modelli principali sono caratteristici sia per l'antropogenesi (sviluppo umano) che per l'ontogenesi (sviluppo del bambino). In entrambi i casi, il pensiero passa attraverso tre fasi, aumentando sempre di più il grado di astrattezza o astrazione.

    1. In questo modo, questa forma di processi cognitivi inizia con il pensiero visivo-efficace. È specifico e correlato all'attività del soggetto. Di fatto, viene eseguito solo nel processo di manipolazione degli oggetti, e per lui le riflessioni astratte sono impossibili.
    2. Il secondo stadio dello sviluppo è il pensiero figurativo, che è caratterizzato da operazioni con immagini sensuali. Potrebbe essere già astratto ed è la base del processo di creazione di nuove immagini, cioè di immaginazione. A questo punto appaiono sia la generalizzazione che la sistematizzazione, ma il pensiero figurativo è limitato all'esperienza diretta e concreta.
    3. La possibilità di superare la cornice della concretezza appare solo nella fase del pensiero astratto. È questo tipo di attività mentale che rende possibile raggiungere un alto livello di generalizzazione e operare non con le immagini, ma con segni astratti - con concetti. Pertanto, il pensiero astratto è anche chiamato concettuale.

    Il pensiero figurativo ha un carattere divergente, cioè assomiglia a divergere in diversi cerchi di direzioni da una pietra gettata nel lago - l'immagine centrale. È piuttosto caotico, le immagini si intrecciano, interagiscono, causano associazioni. Al contrario, il pensiero astratto è lineare, i pensieri si allineano in una certa sequenza, obbedendo alla legge rigorosa. Le leggi del pensiero astratto furono scoperte nell'era dell'Antichità e furono unite in un'area speciale della conoscenza, che è chiamata logica. Pertanto, il pensiero astratto è anche chiamato logico.

    Strumenti di pensiero astratto

    Se il pensiero figurativo opera con le immagini, il pensiero astratto usa i concetti. Le parole sono il suo strumento principale, e c'è questo tipo di pensiero in forma di discorso. Sono le formulazioni verbali dei pensieri che rendono possibile costruirle in modo logico e coerente.

    Le parole organizzano e facilitano il pensiero. Se non capisci qualcosa, prova a dire questo problema, o ancora meglio a spiegarlo a qualcuno. E credimi, nel processo di questa spiegazione, capirai anche tu un problema molto complesso. E se non vuoi ascoltare il tuo ragionamento, allora spiega al tuo riflesso nello specchio. È ancora migliore e più efficace, dal momento che il riflesso non si interrompe, e nelle espressioni, anche tu puoi sentirti libero.

    La chiarezza e la chiarezza della parola influenzano direttamente l'attività mentale e viceversa - un'affermazione ben formulata implica la sua comprensione e l'elaborazione interna. Pertanto, il pensiero astratto è talvolta chiamato linguaggio interiore, che, sebbene usi anche le parole, è diverso dal linguaggio ordinario, ma comunque diverso:

    • consiste non solo di parole, ma include anche immagini ed emozioni;
    • il linguaggio interiore è più caotico e spezzato, specialmente se una persona non cerca di organizzare specificamente il suo pensiero;
    • ha un carattere collassato quando una parte di parole viene saltata e l'attenzione è focalizzata su concetti chiave e significativi.

    Il discorso interiore assomiglia alle dichiarazioni di un bambino piccolo di 2-3 anni. I bambini di questa età designano anche solo concetti chiave, tutto il resto nella loro testa è occupato da immagini che non hanno ancora imparato a chiamare parole. Ad esempio, solo un bambino sveglio sveglia esclamando gioiosamente: "Ciao ciao è una donna!" Tradotto in "adulto", questo significa: "È bello che mentre dormivo, nostra nonna venisse da noi".

    La frammentazione e la concisione del linguaggio interno è uno degli ostacoli alla chiarezza del pensiero logico-astratto. Pertanto, è necessario allenare non solo il linguaggio esterno, ma anche quello interno, ottenendo le formulazioni mentali più accurate nel processo di risoluzione di problemi complessi. Un tale discorso interiore ordinato è anche chiamato interiore.

    L'uso delle parole nel pensare è una manifestazione della funzione del segno della coscienza - che lo distingue dal pensiero primitivo degli animali. Ogni parola è un segno, cioè un'astrazione associata a un significato di oggetto o fenomeno reale. Marshak ha una poesia "Cat's House", e c'è una frase del genere: "Questa è la sedia - è seduta su di essa, questo è il tavolo - lo stanno mangiando". Questa è un'ottima illustrazione dei significati - la connessione di una parola con un oggetto. Questa connessione esiste solo nella testa di una persona, in realtà, la combinazione di suoni "da tavolo" non ha nulla a che fare con un oggetto reale. In un'altra lingua, questo significato è dotato di una combinazione di suoni completamente diversa.

    Stabilire tali connessioni, e ancor più operare nella mente, non con immagini concrete, ma con segni astratti - parole, numeri, formule - è un processo mentale molto complesso. Pertanto, le persone lo afferrano gradualmente fino all'adolescenza, e anche questo non è tutto e non completamente.

    Logica: la scienza del pensiero concettuale

    La logica, come scienza del pensiero, nacque più di 2 mila anni fa nell'antica Grecia. Allo stesso tempo, sono stati descritti i principali tipi di pensiero logico e sono state formulate le leggi della logica, che rimangono irremovibili fino ai giorni nostri.

    Due tipi di pensiero: deduzione e induzione

    L'unità elementare del pensiero logico astratto è un concetto. Alcuni concetti combinati in un pensiero coerente sono un giudizio. Sono affermativi e negativi. Ad esempio:

    • "Nelle foglie autunnali volano intorno agli alberi" - affermativo.
    • "Non ci sono foglie sugli alberi in inverno" - negativo.

    I giudizi sono anche veri o falsi. Quindi, il giudizio "In inverno, le giovani foglie crescono sugli alberi" è falso.

    Da due o più sentenze si può trarre una conclusione o una conclusione e l'intera struttura è chiamata sillogismo. Ad esempio:

    • 1a premessa (giudizio): "Nelle foglie d'autunno sono volate intorno agli alberi".
    • 2 ° pacchetto (giudizio): "Ora le foglie hanno iniziato a volare in giro dagli alberi".
    • Inferenza (sillogismo): "L'autunno è arrivato".

    A seconda del metodo sulla base del quale viene effettuata l'inferenza, si distinguono due tipi di pensiero: deduttivo e induttivo.

    Metodo di induzione Da diverse sentenze private, viene fatta una conclusione generale. Ad esempio: "lo scolaretto Vasya non studia in estate", "lo scolaro Petya non studia in estate" "le studentesse Masha e Olya non studiano neanche in estate". Di conseguenza, "gli scolari non studiano in estate". L'induzione non è un metodo molto affidabile, poiché una conclusione assolutamente corretta può essere fatta solo se prendiamo in considerazione il caso di tutti i particolari, e questo è difficile ea volte impossibile.

    Metodo di deduzione In questo caso, il ragionamento si basa sulle premesse generali e sulle informazioni fornite nelle sentenze. Questa è una variante ideale: un giudizio generale, uno - privato e una conclusione è anche un giudizio privato. esempio:

    • "Tutti gli scolari hanno vacanze in estate".
    • "Vasya è uno scolaro."
    • "Vasya ha una vacanza estiva."

    Ecco come appaiono le conclusioni più elementari nel pensiero logico. È vero, per trarre le giuste conclusioni, devono essere osservate determinate condizioni o leggi.

    Leggi di logica

    Ci sono quattro leggi fondamentali e Aristotele ne ha formulate tre:

    • La legge dell'identità. Secondo lui, qualsiasi pensiero espresso nel quadro del ragionamento logico dovrebbe essere identico a se stesso, cioè rimanere invariato per tutta la discussione o la disputa.
    • La legge della contraddizione. Se due affermazioni (giudizi) si contraddicono a vicenda, allora una di esse è necessariamente falsa.
    • La legge del terzo escluso. Ogni affermazione può essere falsa o vera, qualcosa di terzo è impossibile.

    Nel 17 ° secolo, il filosofo Leibniz ha integrato questi tre con la quarta legge di "ragione sufficiente". La prova della verità di ogni idea o giudizio è possibile solo sulla base dell'uso di argomenti affidabili.

    Si ritiene che sia sufficiente seguire queste leggi, essere in grado di costruire correttamente i giudizi e trarre conclusioni, e qualsiasi compito più complesso può essere risolto. Ma ora è stato dimostrato che il pensiero logico è limitato e spesso fallisce, specialmente quando si presenta un problema serio che non ha una sola soluzione corretta. Il pensiero logico astratto è troppo diretto e inflessibile.

    La finitezza della logica era già stata dimostrata nell'era dell'Antichità con l'aiuto dei cosiddetti paradossi: problemi logici che non hanno soluzione. E il più semplice di loro è il "paradosso del bugiardo", che confuta l'inviolabilità della terza legge della logica. Nel IV secolo aC. e. l'antico filosofo greco Evbulid scioccò i seguaci della logica con una frase: "I lie". Questa è una proposizione vera o falsa? Non può essere vero, come l'autore stesso afferma di mentire. Ma se la frase "I lie" è falsa, allora il giudizio diventa vero. E la logica non può superare questo circolo vizioso.

    Ma il pensiero logico-astratto, nonostante i suoi limiti e inflessibilità, è meglio gestito e molto bene "organizza cervelli", ci costringe ad aderire a rigide regole nel processo di pensiero. Inoltre, la forma astratta di pensiero continua ad essere la più alta forma di attività cognitiva. Pertanto, lo sviluppo del pensiero astratto è importante non solo nell'infanzia, ma anche negli adulti.

    Esercizi per lo sviluppo del pensiero astratto

    Lo sviluppo di questo tipo di pensiero è strettamente connesso all'attività linguistica, compresa la ricchezza del vocabolario, la correttezza della costruzione delle frasi e la capacità di analizzare le informazioni.

    Esercizio "Dimostra il contrario"

    Questo esercizio è meglio fatto per iscritto. Oltre alla comodità, la scrittura ha un altro importante vantaggio rispetto alla comunicazione orale: è più strettamente organizzata, semplificata e lineare. Ecco il compito stesso.

    Scegli una delle affermazioni relativamente semplici e, soprattutto, coerenti. Ad esempio: "Le vacanze al mare sono molto attraenti".

    Ora trovi argomenti che dimostrano il contrario - più smentite, meglio è. Scrivile in una colonna, ammira e trova una confutazione a ciascuno di questi argomenti. Cioè, prova di nuovo la verità del primo giudizio.

    Esercizio "Abbreviazioni"

    Questo esercizio è un bene per l'azienda, non è utile solo per pensare, ma può anche intrattenerti, ad esempio, durante un lungo viaggio, o ravvivare l'attesa.

    È necessario prendere alcune combinazioni arbitrarie di 3-4 lettere. Ad esempio: UPC, UOSK, NALI, ecc.

    Inoltre immagina che queste non siano solo combinazioni di lettere, ma abbreviazioni e cerchi di decifrarle. Forse qualcosa di umoristico si rivelerà - non è peggio. L'umorismo contribuisce allo sviluppo del pensiero. Posso offrire le seguenti opzioni: UPC - "Council of Creative Writers" o "Union of Krivorukh Producers". UOSK - "Gestione dei conflitti sociali individuali", ecc.

    Se si sta eseguendo un'attività in una squadra, competere con chi il nome è più originale e cosa può fare una tale organizzazione.

    Esercizio "Lavorare con i concetti"

    Esercizi con concetti, più precisamente con categorie astratte, che non hanno analoghi nel mondo materiale, sviluppano bene il pensiero astratto e stabiliscono una connessione tra processi mentali di diversi livelli. Di norma, tali categorie riflettono le qualità, le proprietà degli oggetti, la loro interdipendenza o contraddizione. Ci sono molte di queste categorie, ma puoi anche prendere le più semplici per l'esercizio, come "bellezza", "gloria", "odio".

    1. Scegliendo uno dei concetti, prova il più semplice possibile (nelle tue parole) per spiegare di cosa si tratta. Basta evitare le spiegazioni attraverso gli esempi ("questo è, quando...), per tali cose, anche a scuola vengono rimproverati.
    2. Trova sinonimi per questo concetto e prova a determinare se ci sono differenze, sfumature tra la parola principale e il sinonimo.
    3. Pensa al simbolo di questo concetto, può essere sia astratto che concreto, espresso in parole o in un'immagine grafica.

    Dopo aver lavorato con concetti semplici, puoi andare al complesso. Ad esempio, tali "congruenza", "vittimizzazione", "resistenza", ecc. Se non sai cosa sia, allora è lecito guardare le definizioni di queste parole, ma le spiegherai ancora con le tue stesse parole.

    Il vantaggio di sviluppare il pensiero astratto non è solo quello di imparare come risolvere i problemi logici. Senza di esso, il successo nelle scienze esatte è impossibile, è difficile comprendere molte leggi economiche e sociali. Inoltre, non meno importante, questo modo di pensare renderà il discorso più accurato e chiaro, ti insegnerà a dimostrare il tuo punto di vista sulla base di rigide leggi della logica, e non perché "Penso di sì".